Cosa fare a Ancona

Sorge su un promontorio sul mare e offre una vista meravigliosa e delle bellissime spiagge naturali: è Ancona, uno dei capoluoghi delle Marche, piccola regione al centro d’Italia. Ma oltre al mare e alla natura, la città rivela anche tanti piccoli gioielli da visitare.

La città antica

Ancona fu fondata dai greci ma venne ampliata e conobbe il suo splendore in epoca romana, quando fu migliorato il porto, punto strategico per i commerci. Nonostante mantenga ancora questa funzione, essendo uno dei maggiori porti italiani, Ancona rivela anche il suo lato più artistico e culturale quando passeggiate per le strade del centro. Salendo sul colle potrete ammirare alcuni resti dell’acropoli greca ma soprattutto la Cattedrale di San Ciraco, con la sa imponente facciata marmorea bianca e rosa. Un altro edificio importante per la città è la Chiesa di Santa Maria della Piazza, mentre se siete interessati di più all’arte architettonica romanica, visitate l’arco Traiano, i resti dell’Anfiteatro e il Museo Archeologico in cui potrete scoprire tutto sulle civiltà che hanno abitato questa parte di costa adriatica. Altro museo molto importante per le attività culturali di Ancona è la Pinacoteca Comunale in cui avrete la possibilità di ammirare anche opere di Tiziano. Naturalmente la gita al porto è d’obbligo da cui poi si può raggiungere la costa nord e rilassarsi con un bel tuffo in mare. Ancona è infatti famosa anche per le sue spiagge naturali, che passano da sabbia fine a scogli e ciottoli bianchissimi.

Mare e monti

Come indicato all’inizio, Ancona sorge su un promontorio che è un complesso naturale che fa parte del parco regionale del Conero, che comprende ampie distese di macchia Mediterranea che scende a picco sul mare. All’interno del parco, con alcune zone ancora incontaminate e altre raggiungibili solo dal mare, è possibile trovare la bellissima cittadina di Portonovo e moltissime prelibatezze come il mosciolo (un tipo di cozza) ma anche legumi e miele nell’entroterra.

Assaggi e celebrazioni

Come ogni zona d’Italia, anche nell’area di Ancona è possibile degustare tante prelibatezze, a partire da tutto ciò che il mare regala. A partire dalle cozze, vari molluschi, sogliole, coda di rospo, stoccafisso e via dicendo. La cucina di Ancona è anche celebre per mescolare carni e pesci, come il piatto pollo-pesce fatto con tonno e olive. Non può mancare a tavola un buon bicchiere di vino, come il Verdicchio o il Lacrima di Morro d’Alba.

Dopo le celebrazione a tavola, passiamo a quelle cittadine. Va infatti segnalata la manifestazione Festa del Mare, che si tiene a settembre e onora tutti i caduti in mare, con una sfilata di barche e fuochi d’artificio finali. Importante anche la festa ‘Adriatico Mediterraneo’ in cui si esibiscono artisti di vari luoghi dei paesi del Mediterraneo.

Abbiamo fretta di trovare altri eventi ...