Cosa fare a Ravenna

Ravenna possiede tutte le carte in regola per essere una meta turistica in grado di regalare emozioni e divertimento a tutti i visitatori!

Tradizioni religiose e non solo

Uno dei luoghi di culto più importanti di Ravenna è la Basilica di San Francesco, che nel corso dei secoli è stato tetro dei funerali di tantissime personalità di spicco della storia di Italia. Sicuramente il più famoso è proprio Dante Alighieri, il Sommo Poeta, seppellito proprio a Ravenna.

Altro importante luogo di culto è il Battistero Neoniano, o degli Ortodossi, il cui nome deriva dal vescovo Neone, che ne volle le caratteristiche decorazioni. Questo luogo è stato inserito nel Patrimonio Unesco, proprio per la particolarità dei suoi affreschi e dei suoi marmi finemente decorati.

La città delle Basiliche

Se c’è una cosa che a Ravenna non manca, sono sicuramente le Basiliche. La Basilica di Santa Maria in Porto colpisce sicuramente per la sua magnifica e imponente facciata e per i suoi tesori di origine bizantina. La Basilica di Santa Maria Maggiore è invece in stile barocco e conserva diversi arazzi. La Basilica di Sant’Agata Maggiore è stata invece più volte ristrutturata, ma rimane uno dei gioielli storici più preziosi.

La tomba di Dante

Il Sommo Poeta Dante Alighieri morì proprio a Ravenna, nella notte tra il 13 e il 14 settembre 1321. È qui che fu sepolto, e la sua tomba è uno dei luoghi di maggiore interesse della città. L’urna è finemente delicata con dei bassorilievi che ricordano la vita del poeta, ma anche i personaggi che lui ha reso celebri, come Virgilio. Una curiosità: la lampada votiva è alimentata da un olio che arriva appositamente da Firenze!

Il Duomo

Anche Ravenna, come tutte le maggiori città, ha un suo Duomo, conosciuto anche come Basilica Ursiana. Risale agli inizi del 400, ma la sua forma fu ripresa e rinnovata nella prima metà del 1700. Nel Duomo sono conservati anche due sarcofagi in stile paleocristiano, i più importi della città per il loro valore storico.

I Musei

Non potano ovviamente mancare i musei nel giro perfetto per la città di Ravenna. Il Museo d’Arte si trova all’interno della Chiesa di Santa Maria in Porto, ed è proprio nella pinacoteca che si tengono tuttora diverse mostre e incontri d’arte. Il museo ospita tre mostre permanenti: una contemporanea, una moderna e ovviamente anche una antica.

Gli amanti di storia non possono perdere una visita al Museo del Risorgimento, ospitato nella Chiesa di San Romualdo. Esso racchiude diversi documenti originari proprio del Risorgimento, e numerose testimoniante delle guerre di indipendenza. È persino possibile ammirare diversi costumi d’epoca ed armi originali, che si sono conservate splendidamente.

Ultimo ma non per importanza è il Museo Dantesco, inaugurato nel 191 in occasione del sesto centenario della morte del Poeta. Qui sono raccolte tutte le testimonianze della sua vita e del suo contributo artistico e umano alla città di Ravenna.

Ultimo ma non per importanza è il Museo Nazionale, il cui tesoro è composto da numerosi reperti archeologici di vario genere!

Abbiamo fretta di trovare altri eventi ...