Cosa fare a Salerno

Città che conserva un inestimabile patrimonio artistico e culturale, Salerno è stata capitale dell’omonimo principato Longobardo, e protagonista di numerose grandi imprese storiche italiane.

La storia della città

Tra le principali attrazioni di Salerno, vi è anche il luogo che, fra tutti, meglio racconta la storia della città. È il Castello Arechi, dalla cui sommità si può godere di una vista mozzafiato di tutto il golfo di Salerno fino alla Costiera Amalfitana. Il castello è uno degli esempi meglio conservati di architettura medievale.

Rimanendo nel centro storico, è possibile visitare lo storico Acquedotto Medievale, ribattezzato affettuosamente Ponte del Diavolo. Si racconta infatti che sia stato costruito in una sola notte, proprio con l’aiuto degli spiriti maligni, e pare sia tuttora possibile incontrare il diavolo fra il tramonto e l’alba.

Architettura artistica

Percorrendo Via de’Mercanti, ci si imbatte nella Pinacoteca Principale di Salerno, localizzata al primo piano del Palazzo Pinto, precedentemente dimora nobiliare di una delle più importanti famiglie della città. La mostra al suo interno è divisa in tre sezioni cronologiche che ripercorrono la storia della città. Non molto distante da qui vi è il Museo Virtuale della Scuola Medica Salernitana, che celebra la prima e più importante scuola medita di tutta Europa.

Lasciando la galleria, si incrocia finalmente il Duomo, ovvero la Cattedrale di Salerno. È sicuramente il luogo di culto maggiore della città, ma anche una delle maggiori attrazioni di Salerno e del suo centro storico. Al suo interno è custodito il ceppo dove, secondo la tradizione, furono decapitati tre martiri. Pare sia ancora possibile udire il rumore del loro sangue che scorre.

Bellissimi paesaggi naturali

Superato il bellissimo Complesso Monumentale di Santa Sofia, si giunge ai Giardini della Minerva.  Il giardino è un vero e proprio orto botanico risalente al XII secolo, e fortemente voluto da uno dei maggiori professori della Scuola Medica. Il suo scopo era proprio quello di coltivare piante medicinali. Il giardino si sviluppa dalla Villa Comunale al Castello Arechi e rappresenta un bellissimo luogo in cui riposare e ammirare la natura. È stato inoltre il primo Giardino Botanico d’Europa!

Il giardino da anche il nome alla Mostra di Minerva, un’esibizione completamente dedicata alla natura che si tiene in aprile negli spazi verdi della Villa Comunale. È un evento molto importante, che richiama tantissimi esperti del settore ma anche appassionati.

Tutti al mare!

Data la sua ottima posizione geografica, Salerno è in grado di offrire ai suoi visitatori non solo arte, cultura e buon cibo, ma anche un mare meraviglioso. Esso si concentra proprio sul Lungomare di Salerno, considerato universalmente uno dei più belli di Italia. Andarci significa non solo godere di una nuotata in acque cristalline, ma anche poter ammirare una vista mozzafiato del Golfo di Salerno e della Costiera Amalfitana. Insomma, un luogo marittimo assolutamente unico nel suo genere, che non manca di stupire ogni visitatore e di affascinare grandi e piccini.

Abbiamo fretta di trovare altri eventi ...