Cosa fare a Trieste

Città tanto cara a James Joyce, Trieste è uno dei maggiori centri del nord-est italiano, nonché il più grande e popoloso della Regione del Friuli-Venezia Giulia.

Tra architettura e natura

Lo stile architettonico che domina gli storici palazzi di Trieste è il liberty, con le sue influenze del periodo ottocentesco. La città si trova tra il suo omonimo golfo e le alture del Carso, perfettamente a cavallo tra Italia e Slovenia. Questo ha reso Trieste una sorta di cerniera fra mondi e culture diverse, Occidente e Oriente.

Ecco perché non è difficile imbattersi in altrettanti stili, il tutto sovrastato dai bellissimi paesaggi del mare Adriatico. È in questa città, quindi, che il mare, la natura e la storia si sposano, dando vita a leggende e tradizioni uniche nel loro genere.

Il centro città

Il simbolo di Trieste è sicuramente la Piazza dell’Unità di Italia. Si tratta della piazza sul mare più grande d’Europa, dove anticamente erano collocati gli edifici del potere civile. Tutt’oggi è qui che si trova il Municipio e la sede del Governo, entrambi in elegante pietra bianca. Svetta inoltre la Fontana dei Quattro Continenti, insieme alla Colonna di Carlo VI. Non molto distante vi è la Piazza della Borsa, anch’essa molto pittoresca.

Paesaggi portuali

Non molto lontano dalla Piazza principale, si trova il porto, e in particolare il molo Audace. Questo è il luogo di attracco di pietra e riporta il nome della prima imbarcazione italiana che arrivò a Trieste all’inizio del secolo scorso. È qui che i triestini si incontrano per passeggiare, e dove i cronisti vengono a caccia della bora! Dalla stessa posizione è possibile ammirare l’Ursus, una gigantesca gru d’acciaio che tuttora rappresenta un esempio meraviglioso di archeologia industriale.

Cultura e religione

Uno dei luoghi più ricchi di storia della città è sicuramente il teatro romano, costruito nel lontanissimo secolo 10 d.C. e tuttora utilizzato. Qui in zona vi è la scalata del Colle San Giusto, conosciuta anche come la scala dei Giganti. Seguendola, si giunge lì dove sono stati ritrovati i primi insediamenti umani di Trieste e dove oggi campeggiano alcuni dei monumenti più importanti della città, quali il Castello di San Giusto e la Cattedrale di San Giusto. Quest’ultima è il risultato della fusione di due chiese e ospita le reliquie del santo patrono della città, che è appunto San Giusto.

Romantici canali

In pochi sanno che anche a Trieste c’è un Canal Grande, la passeggiata lungo il quale comincia nel Borgo Teresiano. Oggi, il canale è considerato uno dei luoghi più romantici di Trieste, grazie anche ai deliziosi Ponti Rosso e Verde che lo attraversano. È proprio qui che si trova la statua in memoria di James Joyce.

Gli innamorati provenienti da tutto il mondo potranno seguire la loro passeggiata fino alla Piazza di Sant’Antonio, che offre tanto verde e che in passato si affacciava direttamente sul mare. Qui è possibile rifocillarsi e riposarsi, magari ammirando la facciata neoclassica della Chiesa di Sant’Antonio Taumaturgo e, al tempo stesso, lo splendido Golfo di Trieste.

Abbiamo fretta di trovare altri eventi ...